Come l'intelligenza artificiale sta reinventando il ruolo dei Responsabili delle Risorse Umane

L’ intelligenza artificiale, fino a prima della pandemia, era vista solo come frutto di  immaginazione. E, spesso, veniva utilizzata in campo cinematografico. O, addirittura, nel  settore dei videogiochi attraverso la creazione di villian o come mezzo per combattere gli  stessi. Sono molteplici, infatti, le pellicole che ritraggono scenari in cui le IA prendono il  sopravvento sull’umanità. Già qualche anno fa si iniziava a parlare di una realtà alternativa  in cui prendevano vita nuove professioni. Anche se di poco  conto, perché ancora in fase di sviluppo e di studio.  

Ora, anche grazie alla pandemia dovuta al covid, la IA è diventata sempre più intrinseca nel  nostro utilizzo quotidiano. Basti pensare ai macchinari per il lavoro. O alla nascita di veicoli a  guida autonoma. Questa nuova dimensione è in continuo sviluppo e negli ultimi anni ha  avuto un’enorme accelerazione.  

Ma questa evoluzione non si è vista solo nel miglioramento della sfera privata. Anche  nell’ambito professionale, infatti, ha fatto passi da gigante. Proviamo, quindi, a capire come  l’intelligenza artificiale sta reinventando il ruolo dei responsabili delle risorse umane.  

Chatbot, robotica ed IA  

I cambiamenti che si stanno avendo nell’ambito delle risorse umane sono profondi e  possono dare modo ai Responsabili delle Risorse Umane di crescere e di far evolvere il  proprio metodo di lavoro. Nuove sfide sono all'orizzonte. E molte di esse possono portare a  cambiamenti in grado di creare una migliore gestione dei propri talenti e, di conseguenza,  una migliore programmazione della giornata lavorativa. Così come l’evoluzione dei mezzi di  comunicazione e di formazione.  

E da tutta questa tecnologia, a trarne grande beneficio sembra esserci anche il dipendente  finale. E’ stato dimostrato, infatti, che l’impiego dell’intelligenza artificiale riesce a creare una  nuova voglia di impegno e di evoluzione nel proprio ambito lavorativo.  Parliamo poi della maggiore utilità che la IA può apportare ad un’azienda. Come la  modernizzazione dei processi per l’assunzione di nuovi dipendenti. Si tratta di un passo  importante per dar modo alle aziende di effettuare una ricerca di nuovo personale più  produttiva, creando una serie di obiettivi più mirati che possano andare ad escludere tutti  quei candidati non idonei alle posizioni vacanti. E questo si traduce in un risparmio di tempo,  di energie e, soprattutto, di soldi che poi si possono reinvestire in ulteriori miglioramenti per  lo stile di vita dei dipendenti e la sicurezza sul lavoro. O salari più elevati.  

L’evoluzione delle mansioni degli RRU  

Il percorso che di solito deve intraprendere un recruiter è spesso lungo, pieno di curriculum  da analizzare e ricco di lunghe sessioni di colloqui che, nella maggior parte dei casi, portano  a pochi risultati. E il risultato finale è quello di ricominciare la propria ricerca dall’inizio. Nei  casi peggiori, poi, ci si ritrova ad accettare dei candidati poco idonei, a causa della mancanza di tempo o fondi. Ne consegue, quindi, un maggiore investimento in formazione  da parte dell'azienda al fine di avere dei collaboratori utili, abili, ed in linea con le direttive  della gestione e dei loro colleghi.  

Con l’impiego dell’intelligenza artificiale, però, tale processo viene ridotto. Soprattutto se  andiamo a considerare il fatto che la IA andrebbe ad ottimizzare in primis il fattore ricerca.  Inserendo i valori che si richiedono per un candidato ideale, infatti, si ha modo di eliminare  già in prima battuta tutti quei curriculum che non rientrano nei parametri considerati come  necessari. E, così, si agevola il lavoro successivo del recruiter. Soprattutto nella fase di  organizzazione e svolgimento dei colloqui. Disponendo già di possibili collaboratori futuri già  in linea con il percorso che l'azienda sta facendo, l’impiego di tempo ed energie per la  valutazione dei candidati è molto più produttivo.  

La seconda operazione che l’IA ottimizza riguarda proprio il primo colloquio. Per molti anni  questo appuntamento si è svolto in presenza. Ma ora le cose stanno cambiando. Sempre  più spesso, infatti, si utilizza il metodo della videochiamata sia di gruppo che con una sola  persona.  

Il calcolo del payroll  

Un altro argomento molto sensibile per le aziende e, soprattutto, per le risorse umane  riguarda il payroll. Ossia tutto il processo che porta alla costruzione delle buste paga.  Si tratta di un tema non facile da gestire. Soprattutto se si pensa a quante normative un  RRU deve applicare nel computo al fine di elargire la giusta retribuzione al dipendente.  A tal proposito ci riferiamo a periodi di malattia, ore lavorate normali e straordinari nei casi  più semplici. A questo si vanno ad aggiungere poi le nuove leggi nate nel corso degli ultimi  anni che hanno come obiettivo il miglioramento dello stile di vita del dipendente.  Come è il caso, ad esempio, dei congedi parentali destinati ai genitori o a chi ne svolge il  ruolo. Ma anche l’articolo 104 per coloro che hanno il compito di accudire persone con gravi  disabilità.  

Le normative sono in continuo cambiamento e difficilmente i Responsabili delle Risorse  Umane riescono a stare al passo con le ultime novità. Con la IA questo problema di  aggiornamento delle norme va a ridursi. Questa tecnologia, infatti, è collegata  quotidianamente con la rete e dal momento in cui una legge diventa effettiva, l’intelligenza  artificiale può già farla applicare.  

La formazione dei Responsabili delle Risorse umane  

L’impiego della IA è utile anche in termini di formazione dei responsabili delle risorse  umane e di tutta l’azienda. Grazie ad essa, infatti,  si possono creare percorsi formativi designati per ogni tipologia di lavoro. E facilmente fruibili  da remoto utilizzando il proprio smartphone o il pc di casa. In questo modo si elimina il  problema di lunghe sessioni di aggiornamento che aumentano il rallentamento delle  produzioni delle aziende.  

E’ proprio per questo motivo che, al momento, questi corsi di aggiornamento trattano  soprattutto argomenti sanitari. Come le normative HACCP, piuttosto che le tips per la  relazione con i colleghi volta ad una migliore collaborazione lavorativa. 

La gestione dello smartworking  

Un ultimo vantaggio che l’intelligenza artificiale apporta in un’azienda, riguarda un  argomento per cui la vera ascesa la si ha avuta durante il covid. E, anzi, proprio da quel  periodo sono nate aziende portabandiera di questa nuova realtà lavorativa. Stiamo parlando  dello smart working che, anche per i responsabili delle risorse umane, è una marcia in più  nella gestione delle proprie attività quotidiane. Svolgere le mansioni da remoto, infatti,  permette loro di espletare molte faccende che non richiedono la loro presenza fisica in  azienda. Questo si traduce in una loro presenza fisica in azienda più leggera e produttiva.  Per l’azienda significa un enorme risparmio sia in termini di tempo, che di spese destinate  agli spostamenti.  

Considerata l’evoluzione che sta avendo l’intelligenza artificiale nel campo delle risorse  umane, con tutta probabilità nel corso dei prossimi tempi vedremo ulteriori cambiamenti.  Soprattutto per quel che riguarda le mansioni di cui sono responsabili gli RRU. 

Pubblicato il 13 marzo 2023 in Formazione Lavoro da Lorenzo Nincheri

Condividi sui tuoi social

   

Altri articoli che potrebbero interessarti

    
15 Luglio 2024 | Lavoro

Lavorare in un team virtuale: consigli per la collaborazione efficace

Lavorare in un team virtuale è diventato sempre più comune, specialmente con l'aumento del lavoro remoto e delle tecnologie digitali . Sebbene possa offrire numerosi vantaggi, come la flessibilità e l'accesso a un pool di talenti globali, la collaborazione virtuale presenta...

Scopri di più
    
8 Luglio 2024 | Lavoro

Economia gig e freelance: come navigare con successo in un mondo di lavoro flessibile

L'economia Gig e il lavoro freelance stanno rivoluzionando il modo in cui concepiamo il lavoro. Invece di un'occupazione a tempo pieno con un unico datore di lavoro, sempre più persone scelgono di lavorare su progetti a breve termine o come liberi professionisti. Questo nuovo paradigma offre...

Scopri di più

Le nostre credenziali

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.

 
 

Ci teniamo alla tua privacy