home > atempo informa > Umorismo al colloquio di lavoro: come usarlo in maniera efficace

Umorismo al colloquio di lavoro: come usarlo in maniera efficace

Pubblicato il 18 gennaio 2021 in Consigli posto di lavoro da Lorenzo Nincheri

L’umorismo in fase di colloquio può diventare un elemento molto importante e decisivo per farti ottenere il lavoro tanto desiderato. L’importante è sapersi distinguere dalla massa e dalla concorrenza spietata che oggi caratterizza il mondo del lavoro. Fai però attenzione a non cadere nel ridicolo e nel poco professionale.

Colloquio di lavoro ed umorismo

Il colloquio di lavoro è un appuntamento molto importante nella vita di tutti. Si tratta di un primo incontro tra azienda ed aspiranti dipendenti, che consente un dialogo tra le due parti interessate. Nel corso del tempo le modalità di colloquio sono cambiate e si sono evolute sempre di più. Oggi oltre ai colloqui in presenza, ci sono anche interviste telefoniche o in video chiamata. In ogni modo, la cosa importante resta sempre quella di sapersi distinguere dalla massa, di attirare l’attenzione degli addetti alla selezione del personale e di fare una buona impressione. Come? Ci sono diversi modi e strategie da poter utilizzare al fine di presentarsi al meglio aumentando le possibilità di essere selezionati. Una di queste è quella di giocare la carta dell’umorismo. Chi lo ha detto che essere ironici in fase di colloquio sia qualcosa di negativo?

L’umorismo in fase di colloquio

Sicuramente l’idea di adottare la carta dell’umorismo in fase di colloquio anni fa sarebbe stata bocciata sul nascere. Oggi le cose sono cambiate, così come sono mutate le tecniche di selezione del personale e dei colloqui di lavoro. L’umorismo in fase di colloquio non è da considerarsi sempre un fattore negativo, ma spesso può davvero aiutarti ad ottenere il lavoro da te desiderato. L’originalità è sempre ben accetta, basta non eccedere troppo rischiando di diventare ridicoli, esibizionisti e poco professionali. Le aziende guardano con particolare interesse alle gente positiva, allegra, ma esigono anche responsabilità, preparazione e professionalità. Ecco perché un perfetto mix tra queste caratteristiche può aprirti un sacco di porte ed opportunità professionali.

Come usare al meglio l’umorismo in fase di colloquio

Ed arriviamo ora alla parte pratica. Come utilizzare al meglio l’umorismo quando si sostiene un colloquio di lavoro? Si tratta di una carta che, se adoperata bene ti gioverà, altrimenti ti si potrà ritorcere contro. Dunque è davvero molto importante sapersi regolare. Cerca di essere sorridente, positivo ed ironico al punto giusto, in maniera da riuscire ad attirare l’attenzione dei recruiter che ti stanno analizzando in fase di colloquio. Tuttavia, umorismo non significa assolutamente fare continuamente una battuta dietro l’altra, altrimenti rischi seriamente di cadere nel ridicolo e di mostrarti poco sensibile e ancor meno interessato al lavoro in questione. Sii spontaneo, solare, sorridente, concediti qualche battuta di tanto in tanto ma non dimenticare mai di mostrare anche i tuo lato professionale. Tutto sta nell’essere in grado di creare la giusta connessione con i recruiter. L’umorismo si manifesta attraverso piccoli gesti, senza dover essere per forza esuberanti all’ennesima potenza.

Sii te stesso e mostra le tue qualità

In fase di colloquio è molto importante presentarsi correttamente. Non cercare di essere ed apparire quello che non sei, perché prima o poi sarai smascherato. Cerca di essere sempre te stesso, di porti in maniera gentile, rispettosa, curiosa ed interessata alla realtà aziendale ed al lavoro che questa ti offre. Quando ti presenti agli addetti alla selezione del personale, fai attenzione anche alla comunicazione che usi. Cerca di avere un tono di voce non troppo alto ma allo stesso tempo neanche troppo pacato, altrimenti rischi di annoiare chi ti sta ascoltando. Gesticolare va più che bene, ma non esagerare. Siediti in maniera composta, cercando di mantenere una postura diritta senza incrociare le braccia. Mostrati interessato facendo delle domande sul lavoro e sulla realtà aziendale in questione. La tua unicità ti aiuterà ad emergere.

Sorridente e sicuro di te

In fase di colloquio presentati sorridente, allegro, tranquillo ma anche sicuro di te e delle tue capacità. L’insicurezza non ti porterà mai lontano, sia da un punto di vista professionale che personale. Cerca di capire cosa si aspetta da te la persona che ti sta analizzando. Infatti, i recruiter già si saranno fatti un’idea di te leggendo il tuo Curriculum con tutte le informazioni inserite al suo interno. A questo punto devi essere bravo a soddisfare le aspettative che hanno di te o ancor meglio a superarle. Anche in questo caso attenzione a non eccedere altrimenti passerai per il presuntuoso della situazione. Al contempo non peccare di poca autostima ed eccessiva modestia, perché apparirai come una persona debole. Cerca un punto di equilibrio in maniera brillante per lasciare un buon ricordo di te stesso.

Trovare argomenti comuni

In fase di colloquio è importante creare un rapporto di feeling con gli addetti alla selezione. Per fare questo è indispensabile avere degli argomenti comuni di cui parlare. Così è davvero rilevante informarsi sull’azienda, la sua filosofia, il lavoro offerto ed arrivare al colloquio preparati, sapendo già “dove si può andare a parare”. Sii versatile, ossia capace di affrontare diversi discorsi, anche quelli che si discostano dal lavoro e dal colloquio stesso. Affronta tali argomenti in maniera delicata, calma, pacata ed anche ironica.

Non dimenticarti del curriculum

Il curriculum è un documento davvero essenziale, che se strutturato in maniera corretta, ti consentirà di essere contattato per sostenere un primo colloquio di lavoro. Diciamo che tutto parte dal Cv, per questo è importantissimo che te sia in grado di scriverlo al meglio. Inserisci le informazioni personali, come: nome, cognome, recapito, indirizzo, email e tanto altro. Dettagliatamente inserisci le tue esperienze lavorative, partendo dalla più recente per arrivare alla più datata. Fai lo stesso per quanto riguarda la tua formazione. Un curriculum originale, sintetico, completo e ben scritto di farà apparire interessante agli occhi dei recruiter.

Sono tante le strategie per aiutarti a prepararti e sostenere colloqui di lavoro. Non scoraggiarti mai, sii positivo, brillante, equo, ottimista, ironico e soprattutto te stesso. Vedrai che prima o poi le aziende si accorgeranno di te e del tuo valore, affidandoti un lavoro di tutto rispetto.



Condividi sui tuoi social

   
 

SEGUICI SU FACEBOOK

CERCHI LAVORO?
Un servizio gratuito che Atempospa.it mette a disposizione di coloro che vogliono entrare nel mondo del lavoro per la prima volta o vogliono cambiare lavoro in maniera dinamica!

Invia il tuo Curriculum
SEI UN'AZIENDA?
Registrarsi come azienda in Atempospa.it è il sistema più facile e semplice per poter cercare il personale qualificato in ogni momento e secondo le vostre esigenze.

Registrati
VUOI LAVORARE CON NOI?
Siamo sempre aperti a valutare talenti alla ricerca di nuove sfide lavorative.

Candidati

ULTIME NOTIZIE

LE NOSTRE CREDENZIALI

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.