home > atempo informa > Produttività al lavoro: gli errori da evitare a inizio giornata

Produttività al lavoro: gli errori da evitare a inizio giornata

Pubblicato il 16 novembre 2020 in Consigli posto di lavoro da Lorenzo Nincheri

La produttività al lavoro è fondamentale per riuscire ad ottenere degli ottimi risultati nella propria professione, nel più breve tempo possibile e utilizzando la minor quantità di risorse disponibili. Ottenere dei progressi in breve tempo, quindi, è possibile. Ne sono un esempio personalità come Jeff Besos (il fondatore di Amazon), Elon Musk (l’amministratore delegato della Tesla) e l’ormai compianto Steve Jobs (il fondatore della Apple). Solo per citarne alcuni. Ma qual è il loro segreto? Sicuramente un grande talento e un buon fiuto per gli affari hanno aiutato. Oggi, però, non parliamo di questi due elementi, peraltro molto importanti per avere successo nel lavoro. Quello di cui andremo a parlare nel corso dei prossimi paragrafi riguarda la produttività.

Produttività al lavoro: che cos’è?

Quando parliamo di produttività al lavoro ci riferiamo ad una situazione prettamente
organizzativa. Soprattutto sotto un punto di vista mentale. Quante volte ti sarà capitato di tornare a casa dopo una giornata di lavoro e di aver avuto l’impressione di non aver combinato niente? Ci sono degli errori o, per meglio dire, delle cattive abitudini che abbiamo consolidato nel corso del tempo che ci possono portare ad una perdita incredibile di tempo. E, così, può capitare che un lavoro che potrebbe essere terminato in un’ora, ci richieda in realtà mezza giornata di tempo. E non riusciamo a garantirgli quella qualità che è richiesta con le nostre potenzialità.

Gli errori da non commettere al mattino

Il mattino è da sempre il momento della giornata in cui abbiamo una quantità maggiore di energie. E’ proprio durante questo lasso di tempo che riusciamo a dare il meglio di noi, sia sotto un punto di vista creativo, sia a livello di problem solving.
Ti segnaliamo di seguito, quindi, una lista di errori che sarebbe meglio evitare di commettere al mattino. Cambiando le tue abitudini, vedrai come riuscirai ad essere più concentrato e produttivo. Ma ti accorgerai anche di come sia facile terminare i tuoi compiti della giornata prima del previsto.

Non perdere tempo

Ti potrà capitare di commettere degli errori al lavoro. Di sbagliare degli investimenti. E pure di perdere soldi. Ma ogni minuto passato non torna più indietro. E’ giusto, quindi,  cercare di non perdere tempo su cose del tutto inutili. Alcune personalità di successo, ma anche degli atleti olimpionici, sono in grado di organizzare la propria giornata minuto per minuto. Ora, non ti diciamo di arrivare a tanto, ma ti consigliamo di programmare la giornata in modo che ci siano dei momenti dedicati appositamente al relax e altri al lavoro. Per intenderci, concediti pure una mezz’ora la mattina per andare a fare colazione al bar e leggerti il giornale. Soprattutto se è un’abitudine che ti permette di iniziare meglio la giornata. Basta che si tratti di 30 minuti. Perdere tempo con le chiacchiere con il barista o la telefonata con l’amico rischia di farti ritardare sempre i programmi. E poi farti fare le corse.

Dedica 2 ore alle attività più importanti

Nel corso degli ultimi anni abbiamo potuto vedere come le nostre giornate sembrano essere diventate sempre più incasinate. Eppure, quello che ti chiediamo noi ora è: quali delle cose che fai la mattina avrà un impatto nella tua vita professionale da qui ai prossimi 5 anni? Poche, vero? I grandi imprenditori di successo lo sanno bene e, proprio per questo motivo, dedicano almeno 2 ore alle attività più importanti. Si dedicano, ad esempio, allo studio, o alla realizzazione di un nuovo progetto, o, addirittura pianificano nuove strategie di business. Per seguire il loro esempio, ti consigliamo di fissarti un obiettivo: se nei prossimi 6 mesi dedicherai un paio di ore al giorno a questa attività, dove riuscirai ad arrivare? Vedrai dei miglioramenti? Provare non costa nulla.

Non seguire le liste

Chi ha tante cose da fare, molto spesso se le segna in un foglio. E’ normale. Il rischio di dimenticarsi qualcosa per strada è dietro l’angolo. Non c’è nulla di sbagliato, quindi, a realizzare le liste di cose da fare. Tuttavia, la cattiva abitudine si insinua nel momento in cui si decide di seguire passo passo quella lista. E di perdere il senso della flessibilità. Ci spieghiamo meglio. Se nella to-do list che hai compilato ci sono fare la lavatrice e aprire il conto corrente, dovrai valutare cosa è meglio fare in base alle necessità del momento. Se, ad esempio, stai aspettando un pagamento che dovrebbero fare nei prossimi giorni, è buona norma andare subito in banca. Ma se lo stipendio lo spediranno tra due settimane, puoi prendertela più comoda. D’altro canto, se non hai più nulla da mettere perché il tuo armadio è vuoto, la priorità fa alla lavatrice, altrimenti il giorno dopo rischi di andare al lavoro in pigiama.

Non procrastinare

Procrastinare è uno degli errori che si possono rivelare più antiproduttivi di sempre. Alle volte, infatti, partiamo con l’idea di rilassarci oggi perché tanto domani riusciremo a recuperare tutte le ore di lavoro perse fino ad ora, andare in palestra, giocare con nostro figlio e preparare pure la cena di famiglia con la suocera. Niente di più sbagliato. Questa cattiva abitudine, infatti, ci porta a correre il doppio il giorno dopo per ottenere la metà. E
pure male. La cosa migliore, quindi, è quella di cercare di dedicare alla mattina quella seppur minima quantità di tempo che ci rimane a fare le cose che devono essere fatte e ad allinearci con gli impegni presi. In questo modo, il giorno successivo avrai meno cose da fare e, di conseguenza, ti risulterà più semplice e meno stressante dedicarti ai tuoi obiettivi lavorativi con maggiore concentrazione. Per intenderci, se la call fissata per questa mattina dura la metà del tempo che avevi preventivato, puoi investire il tempo rimanente alle commissioni che ti eri programmato per il giorno dopo. In questo modo, riuscirai sempre ad essere un passo avanti.

Non rimanere senza il taccuino

Il nostro cervello funziona come una grande cassettiera in cui riponiamo i nostri pensieri, le nostre idee e i nostri progetti. Ma gli stimoli che riceviamo tutti i giorni sono davvero tantissimi e diventa impensabile tenere tutto a mente. Anzi, se cerchi di ricordarti tutto rischi di dimenticarti qualcosa di davvero importante. La cosa migliore, in questi casi, è quella di prendere appunti. Organizzati con un piccolo taccuino da tenere sempre con te. O, in alternativa, usa un app dedicata per lo smartphone se sei più tecnologico. In questo modo potrai liberarti la mente, tenendo comunque sotto mano tutte le tue riflessioni. E, se questo consiglio dovesse sembrarti inutile, ricordati che Richard Branson ha detto in più di un’occasione che senza il suo fidato taccuino non sarebbe mai stato in grado di creare la Virgin.

Limita le distrazioni

Sembra più facile a dirsi che a farsi. Ma, d’altronde, bisogna provarci. Nella nostra giornata abbiamo mille impegni, alcuni con un livello di priorità maggiore di altri. E’ bene, quindi, focalizzarsi sulle cose importanti da fare e dare la precedenza a quelle, cercando di limitare il più possibile le distrazioni. Questo significa che, se stai sistemando la contabilità dell’ufficio e non ne vieni fuori con i conti, metti il telefono in silenzioso e non guardare le notifiche mail finché non hai terminato. Il messaggio inaspettato dall’amica piuttosto che la telefonata della mamma, possono farti distrarre drammaticamente. E alcuni studi hanno dimostrato che per avere un refocus della mansione che stavamo seguendo possono volerci anche 23 minuti.

Gestisci la tua energia

Gestire la tua produttività significa anche imparare a gestire la tua energia. La mattina è il momento della giornata in cui i nostri livelli di energia sono più alti. Cerca di approfittare a svolgere il tuo lavoro durante queste ore. Durante il resto della giornata, infatti, potrebbe capitare che il tuo rendimento cali drasticamente e che, quindi, per svolgere lo stesso compito, ti serva il doppio del tempo.
Un altro consiglio molto utile in questi casi è quello di organizzare le propria giornata cercando di destinare il tempo necessario a fermarsi per mangiare, per fare un po’ di sano sport e per dormire almeno 8 ore a notte. Dedicare del tempo a rigenerarsi nel corpo e nella mente può rivelarsi molto utile. Vedrai il giorno dopo come aumenterà la tua produttività e come riuscirai a rimanere a concentrato per tutta la giornata.



Condividi sui tuoi social

   
 

SEGUICI SU FACEBOOK

CERCHI LAVORO?
Un servizio gratuito che Atempospa.it mette a disposizione di coloro che vogliono entrare nel mondo del lavoro per la prima volta o vogliono cambiare lavoro in maniera dinamica!

Invia il tuo Curriculum
SEI UN'AZIENDA?
Registrarsi come azienda in Atempospa.it è il sistema più facile e semplice per poter cercare il personale qualificato in ogni momento e secondo le vostre esigenze.

Registrati
VUOI LAVORARE CON NOI?
Siamo sempre aperti a valutare talenti alla ricerca di nuove sfide lavorative.

Candidati

ULTIME NOTIZIE

LE NOSTRE CREDENZIALI

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.