home > atempo informa > Cosa fare per continuare a crescere e migliorare nel lavoro

Cosa fare per continuare a crescere e migliorare nel lavoro

Pubblicato il 12 novembre 2019 in Lavoro

Le decisioni che prendiamo cambiano le nostre vite, nel privato e a lavoro, ma siamo sicuri di stare seguendo la strada giusta? Se anche tu nella vita ti sei fatto questa domanda, e se stai cercando ancora oggi la risposta, forse sei capitato nel posto giusto. Crescere è inevitabile, migliorarsi un obiettivo, e se vuoi avere successo nella vita allora non puoi pensare di affidare tutto al caso, ma devi impegnarti. Prima però ti spiego da dove partire.


Lavoro, come fare carriera e avere successo

all’ottenere il lavoro dei tuoi sogni all’essere il migliore nel tuo settore c’è una bella differenza. Se sei riuscito ad ottenere un lavoro che ti piace ma vuoi ottenere di più, allora devi agire con metodo, avere chiari gli obiettivi e non perdere di vista il risultato finale. C’è molto da imparare, quindi partiamo dal principio.

Se stai cercando lavoro

Sarai d’accordo con me che il modo migliore per fare carriera è quello di dedicarti ad un’attività che ti appassiona. Un lavoro di quelli che non ti spinge a guardare la lancetta dell’orologio ogni due minuti o che, se ti tiene impegnato più del solito, non ti fa sentire come se stessi sprecando il tuo tempo. Per raggiungere il top probabilmente dovrai sacrificare qualche giornata libera, ma farai meno fatica se ti ritroverai a fare una cosa per cui ti senti naturalmente portato (e questo vale per qualsiasi settore e professione).
Attenzione però, non è detto che il lavoro dei tuoi sogni debba essere per forza quello che sognavi da bambino.


Crescendo cambiano le abitudini e anche gli interessi, magari potresti scoprire di essere portato per un lavoro che non avevi mai considerato prima. Per questo motivo è importante approcciarsi ad ogni opportunità con la mente aperta e con la voglia di imparare. Guarda ogni tipo di lavoro come un'opportunità per imparare qualcosa di nuovo. Nella peggiore delle ipotesi, se la tua esperienza sarà fallimentare, avrai capito – una volta per tutte – quello che non vuoi assolutamente fare nella vita. Qualora le cose andassero bene, invece, avrai la possibilità di allargare il tuo bagaglio di conoscenze, ampliare le tue competenze e, perché no, potresti ritrovarti a svolgere un lavoro che ti piace, anche se si tratta di uno di quei mestieri che non avresti mai considerato prima.


Molte persone di successo hanno iniziato facendo lavori che odiavano o hanno svolto attività all'inizio della loro carriera che poi si sono rivelate essere sbagliate. I percorsi professionali non sono tutti uguali e non sempre sono lineari, ma l'impegno e la dedizione ripagano in ogni caso e, come accennato prima, aiutano a capire cosa si vuole fare davvero della propria vita.


Se hai già un lavoro

Se non sei alla ricerca di un lavoro ed hai già un impiego, ma vuoi comunque migliorare la tua posizione, allora la prima cosa che devi fare è uscire dalla tua comfort zone. Questo vuol dire che non devi avere paura di esporti, di prendere la parola e dire la tua tutte le volte che è necessario. Se hai qualcosa da dire non aspettare la prossima riunione ma crea la situazione giusta: fissa un incontro con i colleghi sui quali puoi contare o, semplicemente, chiedi un appuntamento al capo o ai responsabili, e poi punta tutto su un confronto serio e costruttivo.


Qualora dovessero esserti fatte delle critiche non chiuderti in te stesso ma abbracciale con entusiasmo.
Prendi i "feedback" che ti arrivano per quello che sono: un'opportunità per migliorarti in ciò che fai. Come dice Lea McLeod, Career Coach molto conosciuto Oltreoceano, "puoi fare qualsiasi cosa con un atteggiamento positivo, meglio di come puoi farlo con uno negativo".


Anche se non ti senti completamente sicuro di te stesso o a tuo agito è importante trasmettere fiducia, specie quando sei in un ambiente di lavoro e la persona, che potrebbe o non potrebbe darti una promozione, ti sta osservando. A questo punto gioca un ruolo fondamentale il linguaggio del corpo, prova a non farti tradire da gesti irrequieti e cerca di scaricare la tensione prima di un incontro importante. Ricorda infine di mantenere una postura corretta e di non racchiuderti a riccio in posizioni che potrebbero tradirti: testa alta e sorriso convincente quando entri in una sala o parli con qualcuno.


Quando i cambiamenti fanno bene

Il cambiamento a volte può fare paura, specie se questo vuol dire lasciare il vecchio lavoro per iniziarne uno nuovo. Al cambiamento andrai incontro anche se sei uno studente universitario alle prese con il tuo primo impiego. In entrambi i casi potresti essere costretto a lasciare la città in cui ti trovi, prendere confidenza con un ambiente del tutto nuovo e ripartire da zero, con tante speranze ma anche tante incognite.


Qualsiasi sia la sfida che ti aspetta, però, devi partire con una consapevolezza: ce la puoi fare! Farti bloccare dalle insicurezze è solo deleterio, e la verità è che il rischio più grosso che corri in questi casi è quello di rimanere fermo.


A questo punto potrebbe tornarti utile avere un piano, uno schema da seguire qualora le cose dovessero andare male. Non è detto che questo accada, sia chiaro, ma avere un piano B d’emergenza può aiutarti a farti sentire più a tuo agio e a darti la spinta che ti serve per iniziare col piede giusto.


L’importanza di avere un piano

Avere le idee chiare quando si tratta di lavoro può fare la differenza. Se vuoi fare carriera è importante che tu capisca subito come muoverti per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefisso.

Per evitare di sprecare tempo, aspettando l’occasione della vita, può tornarti sicuramente utile fissare delle scadenze. Se sei alle prime armi e ti stai affacciando per la prima volta al mondo del lavoro, per esempio, dovresti prenderti del tempo per valutare bene tutte le opportunità a tua disposizione. Tre/cinque anni per sperimentare, provare e capire qual è il lavoro che fa per te possono essere abbastanza, ma potresti anche accorgerti prima di aver trovato la tua strada.


Se sei inserito già nel settore di tuo interesse, invece, devi concentrarti su un percorso preciso e cercare di percorrerlo nel miglior modo possibile. A questo punto ti serve un piano a lungo termine: impegnati nei progetti che ti vengono affidati, proponine di nuovi se serve, mostra i tuoi punti di forza e stai sempre all’erta. Potrebbe liberarsi da un momento all’altro il posto che più ti fa gola, e solo se ti sei distinto per la tua etica del lavoro otterrai quella promozione che tanto desideri. Se invece nell’azienda in cui ti trovi non ti senti abbastanza valorizzato allora, anche in questo caso, datti una scadenza e guardati intorno. Se in un tot di anni non riesci a ottenere quello per cui hai lavorato sodo valuta cosa le altre aziende del settore hanno da offrire a chi ha le tue stesse competenze e, una volta fatta l’analisi dei vari pro e contro, cogli la palla al balzo quando ne avrai modo.


Sii – ovviamente – sempre realista e poniti dei limiti se necessario. Credere in se stessi va bene, crederci troppo e sopravvalutarsi invece è un errore che è meglio evitare di fare, specie se sei nella fase in cui stai cercando di far decollare la tua carriera.


Certo è che, al di là di tutto, bisogna sempre essere prepararti per ogni evenienza, poiché anche i piani perfetti possono saltare. Molte persone hanno ben chiaro ciò che vogliono e sanno esattamente dove vogliono arrivare con il loro lavoro, ma poiché gli interessi e le situazioni cambiano (sia a livello lavorativo che a livello personale) anche gli obiettivi di carriera possono mutare con il tempo. La verità, però, è che ci vuole un piano anche per quando non se ne ha uno. Se le cose non vanno come avevi stabilito, dunque, devi essere in grado di adattarti e di trovare la soluzione. Per questo avere sempre chiaro quello che sai fare e quello che invece non vuoi fare può aiutarti a trovare la giusta strada, anche quando hai la sensazione di esserti perso.


Vuoi cambiare totalmente settore? Sei un dipendente e vuoi metterti in proprio? Bene, nessuno te lo impedisce, solo che devi lavorarci su. E questo vale un po' per tutte le decisioni, anche per quelle che non sapevi ti saresti ritrovato a prendere.


Il networking può fare la differenza

Al di là dei consigli che possono aiutare te come persona e professionista, devi sapere che agire come singolo e senza l’aiuto di nessuno non aiuterà la tua carriera. Ogni persona che incontri è una potenziale porta aperta su una nuova  opportunità. La preparazione e il giusto mood contano, ma conta anche sapersi “vendere”, allargare le proprie conoscenze e presentarsi alle persone giuste al momento giusto.


Costruire una rete di conoscenze, infatti, è una delle cose più importanti che puoi fare per far avanzare la tua carriera. Molte persone non hanno idea di come farlo in modo efficace, hanno poche informazioni sull'argomento e spesso sprecano tempo ed energie non riuscendo a creare alcun tipo di rete professionale.


Da dove iniziare allora? Parti da ciò che speri di ottenere e, una volta fissato il tuo obiettivo, pensa strategicamente a chi conosci e a chi devi provare a presentarti per provare a raggiungere il tuo scopo. Chi può aiutarti? Comincia dalle persone della tua azienda, c'è qualcuno? Se è così sai già con chi confrontarti.

Non hai ancora un lavoro o non conosci nessuno in grado di aiutarti? Non sottovalutare il potere del web e le potenzialità dello scambio di opinioni in rete. Costruisci la tua reputazione online, confrontati con chi opera nel settore di tuo interesse, interagisci con loro e, quando si presenta l’occasione giusta, presentati e proponiti. Non disprezzare infine gli eventi. Al prossimo a cui parteciperai potresti conoscere la persona che ti presenterà al tuo nuovo datore di lavoro.


Questo però non vuol dire che devi andare a qualsiasi convention o devi sempre dire la tua online, anzi.
Devi essere selettivo, non esagerare e osservare le persone a cui ti stai rapportando. Fare una bella impressione, sia online che faccia a faccia, è fondamentale in questi casi.


Attenzione però, non ti sto dicendo che devi frequentare solo ed esclusivamente professionisti e gente del tuo ambiente. Una rete di contatti diversificata, infatti, offre molti più vantaggi. Per questo dovresti provare a conoscere persone con funzioni e ruoli il più possibile diversi tra loro. La tua rete dovrebbe andare oltre i confini della tua azienda, includere colleghi ed esperti del settore, ma anche manager e collaboratori di società differenti, nonché giovani professionisti di età e/o con esperienze diverse. Non sai mai cosa ha da offrirti una persona fino a quando non ci parli e non ti confronti con lei, a prescindere dalla sua età e dal suo background.


Sii costante e non ti abbattere

Qualsiasi cosa detta fino ad ora ed ogni consiglio dispensato non vale niente se non accompagnato dalla buona volontà e dalla costanza. Fare le cose è importante, farle per bene anche, ma è solo con l’impegno che riuscirai a vedere i primi risultati.


Non puoi pensare di diventare il migliore del tuo campo da un giorno all’altro. Non è una lotteria, per arrivare in vetta devi lavorare tanto e devi lavorare sodo. Solo se parti da questa consapevolezza la tua carriera un giorno ne beneficerà.


Adesso che lo sai devi solo tracciare il tuo percorso e non scoraggiarti se e quando incontrerai un ostacolo lungo il tuo cammino. Ricorda che la luce dell’alba è sempre più bella dopo che l’hai aspettata tutta la notte.



Condividi sui tuoi social

   
CERCHI LAVORO?
Un servizio gratuito che Atempospa.it mette a disposizione di coloro che vogliono entrare nel mondo del lavoro per la prima volta o vogliono cambiare lavoro in maniera dinamica!

Invia il tuo Curriculum
SEI UN'AZIENDA?
Registrarsi come azienda in Atempospa.it è il sistema più facile e semplice per poter cercare il personale qualificato in ogni momento e secondo le vostre esigenze.

Registrati
VUOI LAVORARE CON NOI?
Siamo sempre aperti a valutare talenti alla ricerca di nuove sfide lavorative. Candidati

ULTIME NOTIZIE

LE NOSTRE CREDENZIALI

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.