home > atempo informa > Come distinguersi ad un colloquio di gruppo

Come distinguersi ad un colloquio di gruppo

Pubblicato il 30 marzo 2020 in Consigli Curriculum e Colloquio

Sei alla ricerca di un lavoro, hai inviato tante candidature e stai aspettando di essere contattato per un colloquio? Ebbene, preparati nel miglior modo possibile, in maniera da “lasciare il segno” e distinguerti al meglio. Come? Esistono differenti modalità per farlo, consigli utili che potrai mettere in pratica e che ti aiuteranno ad ottenere il tanto desiderato posto di lavoro.

Non tutti i colloqui di lavoro sono uguali

I colloqui di lavoro non sono tutti uguali. Alcuni richiedono la risposta a determinate domande fatte dal tuo interlocutore, altri ancora includono delle prove pratiche per testare le tue capacità di organizzazione e risoluzione di problemi. Non finisce qua, in quanto al classico colloquio “face to face” tra candidato ed addetto alla selezione, si aggiungono quelli fatti tramite Skype ed altri canali di comunicazione online. Ed ancora, stanno prendendo sempre più piede i colloqui di gruppo, conosciuti anche come interviste di gruppo. Di cosa stiamo parlando esattamente? Ebbene, non spaventarti se presentandoti ad un colloquio di lavoro ti ritrovi con altri candidati, nella stessa stanza a sostenere la stessa intervista. Il colloquio di gruppo è essenzialmente come quello tradizionale solo che, questa volta, dovrai sostenerlo contemporaneamente ad altri candidati. La regola, che vale anche in questo caso, è quella di dare il meglio di te, distinguendoti (ovviamente nel senso buono del termine) dagli altri “rivali”. In fondo tutti desiderate la stessa cosa, il lavoro.

Come distinguerti in un colloquio di gruppo?

Come fare concretamente a “lasciare il segno”? Come impressionare positivamente i selezionatori e distinguerti dagli altri candidati nel miglior modo possibile? La pratica è sicuramente molto differente dalla teoria. Devi essere abile, sveglio, attento, ma anche gentile, educato, sorridente, ben disposto per differenziarti in un colloquio di lavoro, attirando l’attenzione degli addetti alla selezione. Ecco alcuni consigli che possono esserti utili, nel momento in cui ti ritrovi a sostenere colloqui di lavoro e non sai bene cosa fare e come comportarti.

Raccogli informazioni sull’azienda

Uno degli errori più grandi che puoi fare è quello di presentarti ad un colloquio di lavoro senza conoscere l’azienda ed il lavoro che questa offre. Per questo motivo, ricordati di raccogliere il maggior numero possibile di informazioni a riguardo, come ad esempio la mission, il mercato e target aziendale di riferimento, la storia dell’azienda, le caratteristiche del lavoro e tutta una serie di informazioni che ti potranno essere utili. Non farti trovare impreparato e presentati al colloquio ben informato, in questo modo darai ai selezionatori l’impressione che sei davvero interessato al potenziale lavoro ed agli obiettivi aziendali. L’idea che devi dare è quella di voler non un lavoro qualsiasi, ma quello offerto da tale azienda. Potrai trovare utili informazioni non solo sul Web, ma chiedendo ad alcuni dipendenti (nel caso in cui tu ne conosca qualcuno).

La naturalezza e spontaneità premia

Altro consiglio è quello di essere sempre e comunque te stesso. Presentarti ai colloqui, siano essi individuali o di gruppo in maniera artificiosa, recitando una parte che non ti si addice, indossando una maschera per apparire ciò che in realtà non sei non ti aiuterà, anzi potrà metterti in difficoltà ed imbarazzo nel momento in cui verrai smascherato. Dovrai semplicemente mostrare il meglio, essendo positivo, ottimista, intraprendente, curioso e pronto a metterti in gioco senza timore o esitazione. In tutto questo gioca un ruolo molto importante anche la comunicazione non verbale, ossia quello che comunichi con il corpo attraverso le espressioni, la postura, lo sguardo e i movimenti.

Attenzione alla comunicazione non verbale

Il linguaggio del corpo gioca un ruolo importantissimo nei colloqui di lavoro. La tua postura, espressione o tono di voce può smentire in un secondo ciò che hai detto a parole. Il corpo non mente mai a differenza del linguaggio verbale. Mantieni una postura diritta ed un buon contatto visivo, entrando nella stanza con passo deciso e volto sereno e disteso. Questo trasmetterà agli addetti alla selezione una buona immagine di te. Dunque, non dimenticarti di apparire tranquillo, non essere nervoso o addirittura terrorizzato dal colloquio stesso. I datori di lavoro sono alla continua ricerca di gente sicura ma anche serena, positiva e felice. Le paure e la negatività non giovano né a te né all’azienda.

Arriva in anticipo al colloquio di lavoro

Arrivare prima al colloquio non solo ti farà fare una bella figura con gli intervistatori, ma gioverà anche a te. Infatti, arrivando in anticipo, avrai la possibilità di osservare. Ricordati che si impara anche con gli occhi. Osservare gli ambienti, il personale, gli altri concorrenti al colloquio, i loro atteggiamenti, potrà fornirti informazioni importanti. Non essere “musone”, anche in sala d’attesa, non avere paura di “attaccare bottone” con gli altri candidati. Conversare con gli altri nell’attesa del colloquio, invece di giocare con il telefono, ti farà apparire socievole, con spirito di iniziativa, pronto al dialogo con gli altri e sicuro di te stesso. Insomma, le tipiche caratteristiche che un buon leader deve avere.

Prepara una buona presentazione personale

Soprattutto nei colloqui di gruppo, ti sarà chiesto di presentarti. Fallo nel migliore dei modi, mettendo in luce i tuoi punti di forza, le tue attitudini, esperienze, obiettivi e modo di essere. Nel presentarti parla sempre in maniera dettagliata, presentando dati ed obiettivi specifici. Non fare l’errore che fanno in molti, ossia di parlare in maniera molto generica. Ricordati che il tuo scopo è quello di ottenere il lavoro, di attirare l’attenzione dei selezionatori e di distinguerti in maniera decisiva sugli altri partecipanti all’intervista di gruppo. Ad esempio, nel caso in cui ti siano richieste informazioni sulla tua precedente carriera professionale, parla di dati specifici, dei reali risultati che hai raggiunto, in che modo hai contribuito al raggiungimento degli obiettivi aziendali e come hai effettivamente lavorato. La precisione è premiata.

Dimostrati interessato e propenso al lavoro di squadra

Una delle finalità dei colloqui di gruppo è proprio quella di testare la tua capacità di fare parte di un team, di interagire e lavorare in gruppo. Tutto questo si manifesta nel modo in cui porti avanti l’intervista con i tuoi colleghi, ascoltando, rispondendo alle domande nel momento giusto, rispettando le risposte ed il punto di vista degli altri partecipanti. Ricordati ogni tanto di rispondere prima degli altri alle domande formulate dal selezionatore. Bada bene, questo non significa fare il saputello che vuole mettere in ombra gli interventi degli altri partecipanti. Infatti, questo atteggiamento ti farà apparire poco rispettoso, egoista e soprattutto poco propenso alla collaborazione che è fondamentale nel lavoro di squadra.

Dimostra chiarezza di pensiero e coerenza

Mostrati chiaro quando rispondi alle domande che ti vengono poste. Inoltre è bene che anche tu ponga domande all’interlocutore, mostrando interesse per l’azienda, la sua storia ed il suo operato. Ovviamente punta a domande brillanti, anche fantasiose ma pur sempre con un senso logico. La curiosità è un fattore ricercato dalle aziende, in quanto è lo spirito stesso della crescita e dello sviluppo. Un lavoratore statico, poco interessato e stimolato sicuramente non darà all’azienda una marcia in più.

Manda una mail di ringraziamento all’azienda

Qualche giorno dopo aver sostenuto l’intervista di gruppo, invia una mail di ringraziamento per il tempo e lo spazio che ti hanno dedicato. La mail deve essere personale, non deve assolutamente dare l’impressione di aver fatto un semplice copia incolla. L’azienda deve sentirsi al centro della tua attenzione, importante e significativa per te e per il tuo futuro professionale. Insomma, con un po' di accortezza ed attenzione, fare un brillante colloquio ed ottenere il posto di lavoro tanto ambito non è una missione impossibile. Tutti abbiamo delle potenzialità, dobbiamo solo imparare a mostrarle giocando le nostre carte nel miglior modo possibile.



Condividi sui tuoi social

   
 
CERCHI LAVORO?
Un servizio gratuito che Atempospa.it mette a disposizione di coloro che vogliono entrare nel mondo del lavoro per la prima volta o vogliono cambiare lavoro in maniera dinamica!

Invia il tuo Curriculum
SEI UN'AZIENDA?
Registrarsi come azienda in Atempospa.it è il sistema più facile e semplice per poter cercare il personale qualificato in ogni momento e secondo le vostre esigenze.

Registrati
VUOI LAVORARE CON NOI?
Siamo sempre aperti a valutare talenti alla ricerca di nuove sfide lavorative.

Candidati

ULTIME NOTIZIE

LE NOSTRE CREDENZIALI

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.