home > atempo informa > Come dare una buona impressione durante i recruiting day

Come dare una buona impressione durante i recruiting day

Pubblicato il 21 marzo 2022 in Consigli Curriculum e Colloquio da Lorenzo Nincheri

Puntualità, ottimo standing e precisione sono le caratteristiche fondamentali per fare una  buona impressione durante i recruiting day. Nel corso dei prossimi paragrafi andremo ad  approfondire alcuni suggerimenti utili per prepararsi con attenzione a questi eventi.  In occasione di queste giornate, è indispensabile, infatti, arrivare con un’idea ben chiara di  quello che ci si aspetta. In questo modo, risulterà ancora più semplice trasformare un  incontro con i recruiter in un’opportunità di assunzione immediata. E allora perché non  sfruttare questi momenti per aumentare le possibilità di fare carriera?  

Cos’è un recruiting day?  

Un recruiting day è un evento che viene generalmente organizzato con il preciso scopo di far  incontrare domanda e offerta di lavoro. Ma anche per dare ai giovani in cerca di  occupazione delle informazioni utili per indirizzarli nella giusta strada.  

Di solito questi eventi sono aperti al pubblico e vengono organizzati in grandi spazi (come,  ad esempio, le fiere) dove le aziende si presentano al pubblico con il proprio stand. La  partecipazione è a titolo gratuito ed è aperta a tutti.  

Se si accede al sito istituzionale della manifestazione, inoltre, è possibile avere maggiori  informazioni riguardo alle aziende che vi partecipano, il prospetto dei workshop che si  terranno nel corso delle giornate e la possibilità di prenotare online un appuntamento con i  selezionatori.  

Il programma di questi eventi è corredato spesso anche di seminari sulle varie professioni e di presentazioni dei vari brand che vi partecipano.  

Come fare una buona impressione  

Fare una buona impressione durante un Recruiting Day è fondamentale se si è alla ricerca  di un nuovo impiego. Queste occasioni, infatti, diventano spesso il trampolino di lancio di  moltissime carriere professionali. Ma come prepararsi al meglio, quindi?  Ecco alcuni consigli utili che possono davvero fare la differenza.  

Leggere la descrizione dell’evento  

La prima cosa da fare prima di presentarsi ad un Recruiting Day è quella di studiare in modo  approfondito la descrizione dell’evento e tutte le indicazioni relative a seminari e workshop in  programma. Grazie a questo sistema, infatti, si avrà la possibilità di scoprire in anteprima se le aziende presenti sono alla ricerca di personale da inserire immediatamente nel proprio  staff oppure se il colloquio con il selezionatore presente nello stand è solo il primo di una  serie.  

Nella presentazione dell’evento, inoltre, è possibile scoprire in anteprima se le aziende  indicano già quali siano le posizioni aperte nella società e quali sono i requisiti che vengono  richiesti ai candidati. Si tratta di dettagli utilissimi che permettono ai partecipanti del Career 

Day di avere un’idea di come preparare il proprio Cv e di quali eventuali certificazioni tenere  a portata di mano.  

Studiare con attenzione quali siano i brand che partecipano all’evento è un ottimo strumento  che consente al candidato anche di scegliere con maggiore cura e attenzione l’outfit da  indossare in fase di colloquio.  

Fare ricerche sui brand  

Può accadere che nella lista dei brand presenti durante i Recruiting Day siano presenti  anche dei nomi di aziende di cui non si conosceva l’esistenza. Per ampliare le proprie  possibilità di essere assunti, sarebbe preferibile informarsi su chi siano, su quale sia il  campo in cui operano e su quale sia la loro filosofia aziendale. In questo modo, il candidato  avrà già un’idea un po’ più chiara se si tratta di un’opportunità interessante da sfruttare o  meno.  

Nel caso in cui, invece, il nome del brand si conoscesse già, sarebbe comunque meglio  cercare di approfondire i progetti seguiti in passato e i successi raggiunti, in modo da riuscire  a distinguersi rispetto agli altri candidati in cerca di lavoro. 

Leggere le opinioni dei dipendenti  

Un ottimo modo per analizzare il modus operandi di ogni singolo brand è quello di leggere le  opinioni dei suoi dipendenti. Attraverso delle semplici ricerche su Internet, infatti, è possibile  scoprire quali siano i feedback da parte dello staff. In questo modo, si verrà a conoscenza di eventuali bonus o agevolazioni concesse ai dipendenti. O di un eventuale turn-over  frequente di personale. 

Aggiornare il proprio CV  

Per fare una buona impressione durante il Recruiting Day è necessario aggiornare il proprio  CV in modo tale da renderlo quanto più possibile in linea con le posizioni aperte.  Analizzando i brand presenti alla manifestazione e identificando le competenze che vengono  richieste dalle aziende, sarà più semplice rivedere il proprio curriculum. Ma anche mettere in  risalto le proprie qualifiche e le precedenti esperienze lavorative considerate come  indispensabili per i selezionatori per ricoprire determinati ruoli. 

Prepararsi in anticipo al colloquio  

I Recruiting Day funzionano più o meno come tradizionali colloqui di lavoro. Ne consegue, quindi, che per riuscire a fare una buona impressione al  selezionatore è utile prepararsi in anticipo una sorta di breve presentazione in cui in un paio  di minuti attirare l’attenzione della recruiter raccontando le proprie competenze e i propri  punti di forza.  

Durante questi eventi accade molto spesso che i selezionatori debbano confrontarsi con  centinaia di candidati. Avere a che fare con un professionista che sia in grado di catturare la  loro attenzione raccontando qualcosa su di sé che possa essere utile per l’azienda, permette  di sbaragliare la concorrenza.

Scegliere l’abbigliamento adeguato  

Per presentarsi ad un Recruiting Day è necessario scegliere l’abbigliamento più opportuno.  Esattamente come si farebbe nel caso di un tradizionale colloquio vis a vis. Selezionare  l'outfit adeguato è sicuramente un plus che consente di fare una buona prima impressione ai  selezionatori durante questi eventi. Ma come fare per scegliere il dress-code più adatto?  Generalmente un abbigliamento classico composto da camicia e pantaloni dalle tinte neutre  è sempre la scelta migliore. Ma se si vuole fare davvero colpo su un uno specifico brand, è  consigliabile fare una ricerca approfondita sulla sua cultura aziendale. 

Fare attenzione al linguaggio del corpo  

Il linguaggio del corpo è un aspetto fondamentale che viene spesso preso in considerazione  dai selezionatori in occasione degli appuntamenti fissati con i candidati. Durante il colloquio,  è indispensabile mantenere il contatto visivo con il proprio interlocutore, cercando di  dimostrarsi quanto più possibile attenti e trasmettendo intraprendenza e ottimismo. Ma come  fare?  

Mantenere una postura composta mentre si è seduti, ad esempio, è il primo passo per  dimostrare rispetto ed educazione. Annuire e sorridere mentre il selezionatore sta parlando,  dimostra attenzione e proattività. Se si tende a gesticolare troppo con le mani, sarebbe  preferibile cercare di studiare una posizione tale in cui si riuscisse a tenerle ferme. Altrimenti  il rischio è quello di sembrare molto più nervosi di quello che in realtà non si è. 

Mettere in preventivo le attese  

In occasione dei Career Day capita spesso che le tempistiche previste durante gli  appuntamenti sforino di qualche minuto. E, in alcuni casi, addirittura di mezz’ora.  Durante questi eventi, sarebbe preferibile partire dal presupposto che non sempre i  selezionatori o le aziende siano puntuali. In questo modo, il candidato si può preparare ad  eventuali ritardi con maggiore serenità, evitando ad esempio di fissare gli appuntamenti a  poca distanza di tempo l’uno dall’altro. Dimostrarsi impazienti o frettolosi durante il colloquio,  potrebbe essere visto dal selezionatore come una mancanza di interesse. E, di  conseguenza, il risultato immediato sarebbe quello di essere scartati dalla rosa di candidati. 

Feedback dell’evento  

Prima che il colloquio volga al termine, sarebbe preferibile che il candidato chieda al suo  interlocutore una mail di riferimento a cui scrivere una volta terminato l’incontro. Meglio se la  sera stessa o il giorno successivo.  

Inviare una mail di ringraziamento, è un gesto che generalmente viene molto apprezzato dai  selezionatori e aiuta il candidato a distinguersi dagli altri. 



Condividi sui tuoi social

   
 

SEGUICI SU FACEBOOK

CERCHI LAVORO?
Un servizio gratuito che Atempospa.it mette a disposizione di coloro che vogliono entrare nel mondo del lavoro per la prima volta o vogliono cambiare lavoro in maniera dinamica!

Invia il tuo Curriculum
SEI UN'AZIENDA?
Registrarsi come azienda in Atempospa.it è il sistema più facile e semplice per poter cercare il personale qualificato in ogni momento e secondo le vostre esigenze.

Registrati
VUOI LAVORARE CON NOI?
Siamo sempre aperti a valutare talenti alla ricerca di nuove sfide lavorative.

Candidati

ULTIME NOTIZIE

LE NOSTRE CREDENZIALI

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.