home > atempo informa > Cercare lavoro dopo i 40 anni: come rimettersi in gioco

Cercare lavoro dopo i 40 anni: come rimettersi in gioco

Pubblicato il 31 luglio 2019 in Lavoro

Sono lontani i tempi in cui cambiare posto di lavoro era una possibilità remota: oggi cambiare occupazione è un’esperienza comune, per tutte le età. Ma come fare per cercare lavoro dopo i 40 anni? Scopriamolo in questa guida.

Perché si cambia lavoro

I motivi per cui una persona cerca lavoro dopo i 40 anni possono essere molteplici. A volte cercare lavoro è una necessità, dettata ad esempio dalla fine di un contratto a tempo determinato, dalla chiusura di un’azienda o da un licenziamento.

In altri casi la ricerca deriva alla volontà della persona interessata di rientrare nel mondo del lavoro dopo un periodo di stop, o ancora, può essere motivata dalla volontà di cercare un’occupazione diversa. 

Qualsiasi sia la motivazione, un elemento fondamentale è la consapevolezza delle proprie capacità e competenze. La fascia di età superiore ai quarant’anni è ben consapevole di non essere più considerata giovane, ma al tempo stesso di non aver necessariamente maturato un’esperienza tale da poter essere considerata tra le figure più senior per la propria occupazione.

Se ti trovi in questa fascia di età non devi certamente vivere la tua età come un limite, magari rispetto a candidati più giovani, ma piuttosto come un’opportunità da sfruttare al meglio. Come?

 Rimettersi in gioco: le competenze

Il primo aspetto su cui dovresti puntare se hai più di quarant’anni e la voglia (o la necessità) di cambiare lavoro, sono le tue competenze. Ne avrai di certo acquisite sia in ambito lavorativo sia all’esterno. 

La tua età ti consente un doppio vantaggio: l’esperienza lavorativa e le cosiddette skill, cioè le competenze trasversali che hai maturato, non necessariamente in ambito lavorativo. Alcuni esempi di competenze trasversali possono essere la capacità di lavorare in squadra, l’abilità nel risolvere problemi, così come l’essere abituati a lavorare in condizioni di stress. 

Tieni presente che quasi sicuramente il posto di lavoro a cui ambisci sarà interessante anche per persone che hanno almeno dieci anni in meno di te. Questa differenza non deve però essere letta come uno svantaggio, ma piuttosto come una maggiore esperienza a tuo favore, a prescindere dal ruolo e dal settore di lavoro.

La formazione

Soprattutto se sei fuori dal mondo del lavoro da tempo o se hai occupato la stessa posizione per anni, potresti non essere perfettamente aggiornato sugli sviluppi della professione o del settore, o del mondo del lavoro in generale.

Non si smette mai di imparare” non è solo un modo di dire, ma un motto che potresti fare tuo. Segui un corso di specializzazione o di aggiornamento. Ce ne sono moltissimi, per ogni settore e anche gratuiti, sia dal vivo sia online. Non dimenticarti di far risaltare questa nuova esperienza formativa nel curriculum: dimostrerà non solo le tue nuove competenze, ma anche la voglia di rimetterti in gioco e di imparare cose nuove, un fattore non sempre scontato per i profili più senior.

La ricerca di un lavoro

Prima di iniziare attivamente la ricerca di un nuovo posto di lavoro, studia il mercato e cerca di capire se le tue competenze sono ancora adeguate per la posizione che cerchi. Se la risposta è negativa, potresti frequentare un corso di formazione o considerare anche di rimetterti in gioco spendendo le tue capacità in una nuova professione, magari diversa rispetto a quella che hai esercitato fino ad ora. 

Non sottovalutare la possibilità di applicare la tua esperienza in un campo nuovo. Tieni presente che il mercato del lavoro attuale è sempre più fluido, con professioni che si modificano e nascono costantemente. Le tue competenze potrebbero rispondere ad esigenze nuove, anche se maturate da tempo.

Sappiamo che cercare un lavoro non è una cosa facile, soprattutto nel caso in cui sia da molto tempo che non si ha la necessità di rispondere ad annunci e affrontare colloqui.

Leggi sempre con attenzione gli annunci di lavoro, e preparati al meglio ad un eventuale colloquio, puntando non solo sulle tue competenze, ma anche sull’azienda per la quale vorresti lavorare. Prenditi un po’ di tempo per studiare la comunicazione dell’azienda, a partire dall’annuncio di lavoro, e prova a capire in che modo potresti presentarti per far apparire al meglio le tue caratteristiche.

 Un consiglio: se temi che l’età possa essere un ostacolo, metti in evidenza maggiormente le tue competenze. Ad esempio potresti aggiungere un riassunto delle tue esperienze nel curriculum vitae, subito dopo il tuo nome e cognome, indicando solo successivamente i tuoi dati anagrafici. In questo modo il selezionatore sarà costretto a fare i conti prima con la tua esperienza e solo in secondo momento con l’età.

 Tieni però presente che non sempre essere giovani è un vantaggio nella ricerca di un nuovo lavoro. Alcune offerte sono dirette a figure con un’esperienza tale da non poter essere presenti in una persona giovane! 

La tua rete

Avere più di quarant’anni significa, tra le altre cose, aver percorso un tratto di vita sufficiente a far maturare un po’ di esperienza e molte conoscenze. Non sottovalutare la tua rete di contatti, reali o virtuali. Innanzitutto fai sapere che sei alla ricerca di un lavoro a chi credi ti possa aiutare in questo senso, e fai fruttare le tue conoscenze per creare una rete, che potrebbe portarti ad una nuova occupazione, anche se non direttamente.

Sfrutta i social network per la tua ricerca facendo però attenzione alla tua immagine in rete. Questo è un aspetto che dovrebbe essere valutato da chiunque, a prescindere dall’età. Accertati che l’immagine che dai di te sui social sia esattamente quella che vorresti comunicare ad un eventuale datore di lavoro.

Inventarsi un lavoro (e reinventarsi)

Per diversi motivi, non sempre dipendenti dalla tua esperienza, competenza o formazione, trovare una nuova occupazione potrebbe essere complicato. Rinunciare alla ricerca di un lavoro non è però tra le opzioni. Ecco allora un’alternativa: prova a puntare su una passione o su quell’hobby che coltivi da tempo.

Potrebbe trattarsi di una pratica sportiva, della cucina o di un’abilità artigianale; qualsiasi essa sia, perché non provare a trasformarla in un lavoro? Anche in questo caso le possibilità sono due: puntare su offerte di lavoro in questo campo o cercare di inventarsi una nuova occupazione nuovo, con un progetto di auto imprenditorialità. 

Si tratta sicuramente di una sfida, ma potresti usufruire di incentivi specifici. Consulta il sito della tua provincia o della regione, alla ricerca di bandi dedicati alle nuove attività imprenditoriali. In alcuni casi questi bandi sono rivolti a disoccupati o a fasce specifiche della popolazione, come ad esempio chi ha perso il lavoro ed ha un’età non sempre appetibile per il mercato del lavoro.

Informati anche sulle possibilità di essere seguito nel tuo progetto, a partire dalla valutazione dell’idea imprenditoriale. Spesso questo servizio è offerto dagli enti di formazione, dalle camere di commercio o dalle istituzioni locali.

Speriamo che questi consigli ti possano essere utili: in ogni caso, se stai leggendo un articolo su come rimetterti in gioco dopo i quarant’anni, hai già compiuto il primo passo, riflettere e lavorare su di te. E i risultati arriveranno a breve, ne siamo certi.

CERCHI LAVORO?
Un servizio gratuito che Atempospa.it mette a disposizione di coloro che vogliono entrare nel mondo del lavoro per la prima volta o vogliono cambiare lavoro in maniera dinamica!

Invia il tuo Curriculum
SEI UN'AZIENDA?
Registrarsi come azienda in Atempospa.it è il sistema più facile e semplice per poter cercare il personale qualificato in ogni momento e secondo le vostre esigenze.

Registrati
VUOI LAVORARE CON NOI?
Siamo sempre aperti a valutare talenti alla ricerca di nuove sfide lavorative. Candidati

ULTIME NOTIZIE

LE NOSTRE CREDENZIALI

Atempo Spa è una realtà autorizzata, certificata e riconosciuta. Affidabilità e solidità per il vostro futuro lavorativo.